5-x-1000-per-gli-iscritti-non-necessaria-nuova-istanza-elaboraonline

L’Agenzia delle Entrate con la circolare 5/E del 31 marzo 2017 comunica che è stato eliminato l’onere di ripetere annualmente la procedura di iscrizione, per cui è stato istituito l’elenco permanente degli iscritti.

Modalità di accesso al contributo per i soggetti non inseriti nell’elenco pubblicato entro il 31 marzo

Nessuna modifica è stata introdotta dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 luglio 2016 alla procedura di iscrizione per gli enti che richiedono per la prima volta l’accesso al contributo ovvero per gli enti che, non sono inseriti nell’apposito elenco pubblicato entro il 31 marzo e sono, pertanto, tenuti a porre in essere la procedura di iscrizione al beneficio.

In sostanza la procedura di iscrizione per detti enti continua ad effettuarsi con le modalità e i termini previsti dal DPCM 23 aprile 2010 per le diverse tipologie di enti.

Soggetti che non sono tenuti a ripetere la procedura di iscrizione per l’accesso al contributo nell’anno 2017

Gli enti del volontariato regolarmente iscritti nel 2016 nonché gli enti iscritti nelle altre categorie, il cui elenco è trasmesso all’Agenzia delle entrate dalle competenti amministrazioni, fermi restando i requisiti per l’ammissione al beneficio, sono inseriti nell’apposito elenco degli enti iscritti al contributo che la stessa Agenzia delle entrate pubblica sul proprio sito entro il 31 marzo 2017.

Si considerano regolarmente iscritti:

  • gli enti del volontariato che hanno presentato l’istanza di iscrizione in via telematica all’Agenzia delle entrate entro il 9 maggio 2016 e la successiva dichiarazione sostitutiva alla competente Direzione regionale entro il 30 giugno 2016;
  • gli enti della ricerca scientifica e dell’università che hanno effettuato l’iscrizione in via telematica al Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca entro il 30 aprile 2016 e trasmesso la dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno 2016;
  • gli enti delle ricerca sanitaria che hanno trasmesso l’istanza corredata della prevista dichiarazione al Ministero della Salute entro il 30 aprile 2016;
  • le associazioni sportive dilettantistiche che hanno presentato l’istanza di iscrizione in via telematica all’Agenzia delle entrate entro il 9 maggio 2016 e la dichiarazione sostitutiva all’ufficio del CONI territorialmente competente entro il 30 giugno 2016.

Correzioni di eventuali errori

Entro il 22 maggio 2017 (termine prorogato in quanto il 20 maggio 2017 cade di sabato), gli enti interessati, attraverso i propri legali rappresentanti, ovvero loro delegati, possono far valere eventuali errori rilevati o variazioni intervenute.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.