Dal 2 settembre al 3 ottobre 2016, gli Organismi accreditati possono richiedere il finanziamento di percorsi di formazione e accompagnamento rivolti a soggetti con disabilità, finalizzati a favorirne la qualificazione e la possibilità di occupazione presso realtà aziendali esistenti sul territorio nel campo dell’agricoltura. Le aziende che entro 6 mesi dalla conclusione del percorso assumeranno a tempo indeterminato uno o più soggetti formati, potranno richiedere un bonus occupazionale fino a 10 mila euro all’anno per un massimo di due annualità per ciascun destinatario assunto.

In Italia e in Europa, l’agricoltura rappresenta uno dei settori produttivi in crescita, tanto da essere considerato strategico per dare risposte alla crisi strutturale degli ultimi anni.

Rapide e profonde trasformazioni hanno caratterizzato l’evoluzione dei sistemi agroalimentari. Le spinte al cambiamento sono venute da più fronti e non hanno coinvolto la sola struttura delle relazioni economico – produttive, ma hanno prodotto una nuova configurazione degli stessi rapporti tra società e agricoltura, declinati in un rinnovato paradigma delle politiche europee a sostegno del settore.

In Basilicata, l’attenzione verso la multifunzionalità dell’agricoltura e lo sviluppo di “spazi” in cui strutture e risorse agricole vengono impiegate per fornire non più o non solo prodotti agricoli, bensì servizi extra agricoli, sono crescenti. Cresce la consapevolezza di questo nuovo ruolo dell’agricoltura nell’opinione pubblica e cresce l’impegno di associazioni e soggetti interessati, anche del terzo settore, che sostengono le ragioni di queste nuove forme di utilità del settore agricolo per la società.

Nel nuovo Piano di Sviluppo Rurale della Basilicata il tema della multifunzionalità prevede interventi strutturali in significativi ambiti per lo sviluppo delle aziende agricole, delle imprese e della cooperazione.

AGRICOLTURA SOCIALE NELL’ATTUALE PERIODO DI PROGRAMMAZIONE EUROPEO

La strategia Europa 2020 si colloca in una fase storica nella quale l’Unione Europea ha, quale impegno prioritario, il superamento della crisi economica, tramite la creazione di condizioni per una crescita intelligente, grazie a investimenti più efficaci in istruzione, ricerca e innovazione, sostenibile, grazie alla decisa scelta a favore di un’economia a basse emissioni di C02 e solidale, ossia focalizzata sulla creazione di posti di lavoro e sulla riduzione della povertà.

LA STRATEGIA DI INTERVENTO

Gli interventi formativi, cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo, sono interventi sperimentali finalizzati all’inserimento lavorativo di persone diversamente abili attraverso azioni mirate all’acquisizione delle competenze necessarie per l’inserimento lavorativo in aziende o per intraprendere iniziative imprenditoriali.

L’intervento programmato, azione pilota in Basilicata per contenuti metodologici e per caratteristiche sperimentali dovrà realizzarsi, preferibilmente, con il sostegno di una Rete tra Organismi di formazione, Ordini Professionali (Sociologi, Psicologi, etc.), Associazioni di Cooperative sociali. La Rete appena citata è da intendere come laboratorio di progettazione integrata orientata alla costruzione di un percorso occupazionale/imprenditoriale rivolta a figure professionalizzate, in grado di trasferire competenze innovative e di commutare il tradizionale impegno delle comunità rurali di Basilicata in attività sociali produttive.

RISORSE FINANZIARIE

L’Avviso è finanziato con le risorse di cui al PO FSE Basilicata 2014-2020 – Asse 2 Rafforzare ed innovare l’inclusione attiva nella società – Priorità di Investimento, 9i: inclusione attiva, anche per promuovere le pari opportunità e la partecipazione attiva, e migliorare l’occupabilità Obiettivo Specifico, 9.2: Incremento dell’occupabilità e della partecipazione al mercato del lavoro delle persone maggiormente vulnerabili – Azione, 9.2.1: interventi di politica attiva specificatamente rivolti alle persone con disabilità.

La dotazione finanziaria complessiva prevista per la realizzazione degli interventi formativi di cui al presente Avviso Pubblico è pari ad euro 500.000,00.

L’avviso pubblico prevede due linee di intervento:

Linea di intervento 1:

  • Interventi formativi finalizzati a fornire un’adeguata preparazione teorico-pratica per l’acquisizione di competenze e conoscenze nell’ambito dell’agricoltura multifunzionale. Il Progetto formativo è strutturato in attività di formazione in aula, in laboratori e stage formativo;

Linea di intervento 2:

  • Concessione di bonus occupazionali per l’assunzione a tempo indeterminato (tempo pieno o tempo parziale) di uno o più destinatari dei percorsi formativi da concedere alle imprese con sede operativa in Basilicata.

FINALITA’ ED OBIETTIVI

Con il presente Avviso Pubblico, la Regione Basilicata in coerenza con gli obiettivi strategici del P.O. FSE Basilicata 2014-2020, intende agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro dei soggetti svantaggiati, con specifico riferimento alle persone con disabilità, di cui all’art. I, della Legge 12 marzo 1999, n.68, e contribuire a rimuovere le condizioni della loro esclusione e discriminazione in ambiente sociale/lavorativo.

Con le attività di cui al presente Avviso Pubblico, la Regione Basilicata intende offrire ai destinatari l’opportunità di acquisire le competenze necessarie per elevare la loro occupabilità per l’inserimento lavorativo come lavoratori dipendenti o la partecipazione a realtà aziendali già esistenti sul territorio nel campo dell’agricoltura. L’Avviso Individua nelle imprese agricole con finalità sociali (fattorie didattiche, agriturismi, etc.), gli strumenti operativi maggiormente idonei alla partecipazione di persone in emarginazione sociale ad esperienze formative/lavoro.

Con un approccio sistemico/ sinergico all’interno della Rete di Soggetti che operano nel campo dell’agricoltura (in particolare, Associazioni di Cooperative sociali di Tipo B agricole, etc.) finalizzato ad ottimizzare l’efficacia degli interventi di accesso alla formazione/occupazione, il Progetto si articola in una serie di azioni integrate di formazione, accompagnamento e inserimento lavorativo.

Ai fini del pieno conseguimento degli obiettivi formativi e dell’inserimento occupazionale, è prevista la concessione di un bonus occupazionale per le imprese che ne faranno richiesta, da concedere nei termini e con le modalità da definire con successivo provvedimento del Dirigente dell’Ufficio Politiche del Lavoro.

DESTINATARI

Nell’ambito della linea di intervento I sono destinatari del presente Avviso Pubblico le persone diversamente abili in possesso dei seguenti requisiti:

  • iscritte negli elenchi del collocamento mirato, di cui all’art. 1, della L. n. 68/99;
  • residenti in uno dei comuni della Basilicata alla data di pubblicazione dell’Avviso sul BUR Basilicata;
  • inoccupate e disoccupate ai sensi del D. Lgs. n.150/2015;
  • di età compresa tra i 18 e 35 anni;
  • in possesso di diploma di scuola media superiore. I destinatari dei progetti non devono risultare inseriti in altri programmi regionali di inclusione socio-lavorativa, sussistendo una condizione di incompatibilità in tal senso.

Visita la sezione Finanziamenti agevolati  o Lavoro di Elabora Online.

Consulta l’avviso: DGR n 921 del 09-08-2016

Non dimenticarti di seguire tutti gli altri aggiornamenti su Studio Russo Giuseppe!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.