La giunta, con Deliberazione regionale 19 aprile 2016, n. 195, ha autorizzato la concessione di finanziamenti regionali a favore dei Comuni per la realizzazione di investimenti di carattere locale per il periodo 2016/2018.

La Direzione regionale Infrastrutture e politiche abitative, in attuazione e sulla base, tra gli altri, dei criteri fissati dalla citata D.G.R. n. 195/2016, ha approvato il presente Bando per la concessione di finanziamenti regionali a favore dei Comuni per la realizzazione di investimenti di carattere locale per il periodo 2016/2018 (di seguito Bando) al fine di stilare la graduatoria delle domande per l’ammissione al finanziamento degli interventi già citati, secondo i criteri e le condizioni riportate di seguito.

SOGGETTI DESTINATARI

Comuni del Lazio.

CRITERI GENERALI PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI

  1. ciascun Comune potrà presentare una sola istanza per un importo massimo finanziabile pari ad euro 350.000,00, indicando obbligatoriamente la quota di compartecipazione che dovrà essere pari o superiore al 10% dell’importo richiesto quale contributo, pena l’esclusione dall’ammissione al finanziamento;
  2. l’istanza deve essere relativa ad un intervento il cui progetto definitivo, redatto ai sensi dell’art. 24 del DPR 207/2010, sia stato approvato con atto dell’Ente richiedente, pena l’esclusione dall’ammissione al finanziamento;
  3. l’ammissione al finanziamento regionale dei progetti presentati avverrà fino alla concorrenza delle risorse stanziate e disponibili per competenza e cassa sul capitolo di spesa C12520, avente ad oggetto “Concorso regionale alla realizzazione di investimenti di carattere locale” per il triennio 2016/2018.

RISORSE FINANZIARIE

L’entità delle risorse previste per i finanziamenti regionali volti alla realizzazione di investimenti di carattere locale di cui al presente Bando è pari a complessivi euro 11.925.000,00, di cui euro 3.775.000,00 a valere sull’annualità 2016, euro 4.075.000,00 a valere sull’annualità 2017 ed euro 4.075.000,00 a valere sull’annualità 2018. Le risorse citate saranno impegnate ed erogate ai sensi della Legge regionale 26 giugno 1980, n. 88, recante Norme in materia di opere e lavori pubblici e successive modifiche. Si specifica altresì che le erogazioni saranno corrisposte ai Comuni con articolazione commisurata alle disponibilità di competenza e cassa del bilancio regionale e pertanto secondo le seguenti modalità:

  • il 31,6%, quota di finanziamento a carico dell’esercizio finanziario 2016, verrà erogato all’esecutività della determinazione di concessione formale del finanziamento e d’impegno di spesa;
  • i successivi acconti saranno erogati nei limiti stabiliti dalla L.r. n. 88/1980, tenuto conto della ripartizione finanziaria delle risorse disponibili negli esercizi finanziari 2017 e 2018, all’esito della trasmissione dell’obbligazione di spesa verso terzi (contratto d’appalto) ed alla trasmissione della documentazione di rendicontazione dei lavori eseguiti e, comunque, alla effettiva realizzazione della relativa fonte di finanziamento. Le economie derivanti da ribassi d’asta, o altre economie, verranno riprogrammate con successiva determinazione del Direttore della Direzione regionale competente in materia di infrastrutture.

Allegato:

G07237

Visita la sezione Finanziamenti agevolati: clicca qui.

Segui gli aggiornamenti sulla Pagina Facebook di Elabora On Line!

Non dimenticarti di seguire tutte le altre news su Studio Russo Giuseppe!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *