Pubblicato il bando destinato ai Comuni singoli o associati per realizzazione di investimenti finalizzati all’offerta di servizi socio assistenziali, culturali, ricreativi necessari ad assicurare un’adeguata qualità della vita nelle aree rurali.

OBIETTIVI

La sottomisura – “Investimenti per la creazione, modernizzazione ed estensione dei servizi di base per le popolazioni rurali” finanzia gli investimenti finalizzati all’offerta di servizi socio assistenziali, culturali, ricreativi necessari ad assicurare un’adeguata qualità della vita nelle aree rurali contribuendo a ridimensionare il fenomeno dello spopolamento. Risponde prioritariamente al soddisfacimento dei seguenti fabbisogni:

  1. Aumentare l’accessibilità ai servizi per la popolazione e le imprese delle aree rurali;
  2. Favorire azioni integrate e di sistema per la valorizzazione turistica del patrimonio naturale;
  3. Creare opportunità occupazionali, in particolare per giovani e donne, attraverso lo sviluppo di nuove imprese agricole, artigianali e commerciali.

AMBITO TERRITORIALE

L’operazione si applica su tutto il territorio regionale, in quanto rurale. Nei capoluoghi la sottomisura non si applica nei centri storici, così come definiti dai Piani Regolatori comunali vigenti.

BENEFICIARI

I beneficiari sono i Comuni della Regione Basilicata singoli o associati.

CARATTERISTICHE DELLA DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse finanziarie di cui al presente bando ammontano, complessivamente, ad € 6.000.000,00.

Saranno ammessi programmi/interventi per singolo Comune richiedente fino ad un valore massimo di € 100.000,00 (IVA inclusa); ogni singolo investimento non deve essere inferiore a € 20.000,00 (IVA Inclusa).

Qualora il programma/intervento riguardi un’associazione di Comuni, ciascun aderente all’associazione potrà beneficiare di un importo massimo di € 100.000,00 (IVA Inclusa). In tal caso l’associazione di Comuni non potrà essere costituita da meno di 3 comuni e l’importo massimo concedibile non potrà essere superiore a € 500.000,00 (IVA inclusa).

Poiché la sottomisura concorre al conseguimento della Priorità 6 “Adoperarsi per l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali”, e risponde prioritariamente al soddisfacimento del fabbisogno “Creare opportunità occupazionali, in particolare per giovani e donne, attraverso lo sviluppo di nuove imprese agricole, artigianali e commerciali”, sarà riconosciuto un incremento del valore massimo di investimento del 10% nel caso in cui il beneficiario preveda la gestione delle opere e dei servizi oggetto di finanziamento. L’incremento resta comunque strettamente legato alla realizzazione dell’investimento e non potrà concorrere ai costi di gestione.

In tali casi il massimale pertanto è pari ad € 110.000,00 (IVA inclusa).

Il sostegno è concesso in forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, con intensità di aiuto al 100% delle spese ammissibili.

AMMISSIBILITA’ DELLA DOMANDA

L’accesso alla presente sottomisura è consentito a condizione che al momento del rilascio della domanda di aiuto sul portale SIAN siano soddisfatti i seguenti requisiti:

  1. Presentazione da parte dei beneficiari di un progetto esecutivo;
  2. L’intervento dovrà riguardare strutture di proprietà pubblica, manufatti già esistenti e funzionali;
  3. Gli investimenti previsti non dovranno avere finalità economica;
  4. Gli investimenti ammissibili saranno esclusivamente infrastrutture di “piccola scala”;
  5. Gli investimenti, se necessario, dovranno essere assoggettati al VIA.

Visita la sezione Finanziamenti agevolati di Elabora online.

Consulta il Bando dalla Regione qui.

Non dimenticarti di seguire tutti gli altri aggiornamenti su Studio Russo Giuseppe!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.