Incentivi per l’assunzione di disoccupati – Regione Calabria

La Regione Calabria adotta iniziative per rispondere in maniera strutturata ed efficace alle urgenze poste dall’attuale crisi occupazionale.

Obiettivo: ridurre l’impatto sulla condizione di vita dei lavoratori e creare condizioni di ripresa e di rilancio dell’economia regionale.

Come: anche attraverso processi di sicurezza del lavoro e di sicurezza sociale.

Contrastare la crisi occupazionale in Calabria è una priorità che la Giunta Regionale intende affrontare con interventi adeguati e in coerenza con le linee di orientamento per l’occupazione definite dall’Unione Europea, oltre che con la strategia del nuovo POR 2014/2020.

Finalità

Il presente AVVISO mette a disposizione incentivi alle imprese e/o ai datori di lavoro privati per favorire l’occupazione a favore di lavoratori disoccupati percettori di ammortizzatori sociali in deroga, che hanno acquisito lo status entro il 31 dicembre 2014 con decreto regionale o altro provvedimento equipollente e lavoratori disoccupati.

Risorse finanziarie

Gli interventi previsti dal presente AVVISO sono finanziate per un importo totale di Euro 1.500.000 sul bilancio 2016 ( Programma Ordinario Convergenza).

Essi riguardano il Capitolo U4302060201 ‘’Spese per la realizzazione di misure innovative e sperimentali di tutela dell’occupazione e di politiche attive del lavoro collegate agli ammortizzatori sociali in deroga ( Pilastro Misure Anticicliche – Scheda n. 2). Il Settore Lavoro si riserva la possibilità di incrementare le risorse e rivedere gli obiettivi, i target e gli importi dei contributi, in relazione al monitoraggio delle domande pervenute.

Soggetti beneficiari

Possono presentare richiesta di incentivo le imprese e/o i datori di lavoro privati che:

  1. hanno la sede legale, o unità operative destinatarie delle assunzioni ai fini dell’incentivo, localizzate nel territorio della Regione Calabria;
  2. sono in regola con la normativa sugli aiuti di Stato in regime “ de minimis ” (Regolamento (CE) n.1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013);
  3. sono in regola con l’applicazione del CCNL;
  4. non si trovano in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti;
  5. sono in regola con gli adempimenti contributivi INPS e INAIL e con le contribuzioni agli Enti Paritetici ove espressamente previsto dai Contratti Collettivi Nazionali Interconfederali o di Categoria;
  6. sono in regola con la normativa in materia di sicurezza del lavoro;
  7. sono in regola con le assunzioni previste dalla Legge 68/99 sul collocamento mirato ai disabili;
  8. non hanno avuto procedure di licenziamento collettivo nei dodici mesi precedenti la data dell’assunzione ai fini dell’incentivo (ai sensi dell’art. 4 e 24 della Legge 223/91 e s.m);

Gli incentivi non spettano se l’assunzione:

  • costituisce attuazione di un obbligo preesistente, stabilito da norme di legge o dalla contrattazione collettiva (anche nel caso in cui, il lavoratore avente diritto all’assunzione viene utilizzato mediante contratto di somministrazione);
  • viola il diritto di precedenza, stabilito dalla legge o dal contratto collettivo, alla riassunzione di un altro lavoratore licenziato da un rapporto di lavoro a tempo indeterminato o cessato da un rapporto a termine;

Gli incentivi non spettano se il datore di lavoro/impresa:

  • o l’utilizzatore con contratto di somministrazione hanno in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale (salvi i casi in cui l’assunzione o la trasformazione siano finalizzate all’assunzione di lavoratori inquadrati ad un livello diverso da quello posseduto dai lavoratori sospesi o da impiegare in diverse unità produttive);
  • che assume, o utilizza in somministrazione, presenta assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con quelli del datore di lavoro che ha licenziato il lavoratore nei 6 mesi precedenti (ovvero risulta con quest’ultimo in rapporto di collegamento o controllo).

Inoltre l’inoltro tardivo delle comunicazioni telematiche (sia per l’instaurazione o di somministrazione) producano la perdita di quella parte dell’incentivo relativa al periodo compreso tra la decorrenza del rapporto agevolato e la data della tardiva comunicazione.

Soggetti destinatari

Il presente AVVISO mette a disposizione contributi alle imprese e/o ai datori di lavoro che assumono lavoratori disoccupati percettori in deroga che hanno acquisito lo status entro il 31 dicembre 2014 con decreto regionale o altro provvedimento equivalente e lavoratori disoccupati.

I disoccupati percettori o disoccupati, inoltre, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residenti in Calabria;
  • essere disoccupati ai sensi del D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 150 entrato in vigore il 24 settembre 2015 e delle successive direttive della circolare n. 34 del 23 dicembre 2015 e nota prot. n. 39/3374 del 4/03/2016 del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali;
  • aver firmato il Patto di servizio con il Centro per l’Impiego competente.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di sottoscrizione del contratto di lavoro con l’impresa e/o il datore di lavoro.

L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni effettuate dal primo maggio 2016 e fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Visita la sezione Finanziamenti agevolati di Elabora Online.

Consulta il sito della Regione Calabria per scaricare i moduli di domanda ed avere maggiori informazioni.

Questo sito contribuisce all’audience di:

www.studiorussogiuseppe.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *