Legge di stabilità contribuenti minimi - elaboraonline.it

Come previsto dal disegno di legge di stabilità, dal 2016 l’unico regime agevolato sarà il forfettario ed in caso di inizio di una nuova attività si applicherà l’aliquota del 5% per i primi 5 anni. I soggetti che già usufruiscono del regime dei minimi, dal 2015 potranno continuare ad utilizzarlo fino ai 35 anni di età.


Si ricorda che la legge di stabilità per il 2015, nell’introdurre il regime forfettario, aveva stabilito che i contribuenti i quali, nel periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2014, si erano avvalsi del regime dei minimi avrebbero potuto continuare a fruirne per il periodo che residuava al completamento del quinquennio agevolato e comunque fino al compimento del trentacinquesimo anno di età, introducendo in sede di conversione una “proroga” per consentire la scelta del regime dei minimi (che era stato di fatto soppresso) anche nel 2015 eliminando di fatto il prolungamento dell’applicazione del regime di favore fino al compimento del 35° anno di età.

La stessa legge di stabilità per il 2015 ha stabilito che a partire dal 6° anno di esercizio dell’attività i contribuenti potranno continuare a fruire del regime forfetario – applicando l’aliquota del 15% – senza limiti di tempo, sempre che sussistano le condizioni richieste dalla norma.

L’ accesso al regime dei minimi, adesso concesso fino al 31/12/2015, prevede che l’attività che si appresta ad iniziare sia “nuova”, ovvero:

  1. non sia stata esercitata, nei tre anni precedenti l’inizio della stessa attività, un’arte o professione o un’attività d’impresa, anche nell’ambito di imprese familiari, società o associazioni professionali;
  2. non venga proseguita l’attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo;
  3. non sia proseguita un’attività d’impresa svolta da un altro soggetto che abbia realizzato, nell’anno precedente a quello di partenza del nuovo regime, ricavi superiori al limite stabilito per accedere al regime agevolato.

Bonus 40%

I contribuenti che si avvalgono del regime dei minimi potranno fruire anche dei “maxiammortamento”, ovvero della maggiorazione del 40% del costo di acquisizione dei beni materiali strumentali nuovi (anche in leasing).

Acquisti agevolabili 
Sono agevolabili gli acquisti di beni materiali strumentali nuovi (anche autovetture e computer), con esclusione dei beni merce e dei materiali di consumo . Sono, invece, esclusi, i beni per i quali sono stabiliti, nel decreto ministeriale 31 dicembre 1988, coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5 per cento.

Approfitta della nostra offerta per aprire la tua partiva iva entro il 31/12/2015

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.