mud-sistri-scadenze-ed-adempimenti-2017-elaboraonline

MUD e SISTRI: scadenze ed adempimenti 2017

Entro il 2 maggio la presentazione del MUD, proroga SISTRI e sanzioni al 2018 : rinvii e scadenze 2017.

Confermato dal testo del Milleproroghe il rinvio del SISTRI al 2018. Si avvicina al scadenza per la presentazione del MUD, Modello Unico di Dichiarazione ambientale. Esso termina infatti il 30 aprile, che cade di domenica, quindi la scadenza slitta al 2 maggio. La proroga del SISTRI è contenuta nell‘articolo 12 del decreto Milleproroghe, approvato dal Senato, ora alla Camera per il via libera definitivo entro febbraio.

SISTRI: dettagli

Il sistema di tracciabilità dei rifiuti è rinviato fino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017.

Stessi termini per le sanzioni:

  • non si applicano quelle sul mancato o erroneo tracciamento dei rifiuti (articolo 260 bis, commi da 3 a 9, e 260 ter, del Codice ambientale);
  • restano ridotte al 50% le sanzioni per mancata iscrizione al SISTRI e omesso versamento del contributo.
  • Disponibile il servizio telematico “Calcolo Imu e Tasi” all’interno del nostro sito: clicca qui.

Presentazione del MUD

Continuano ad applicarsi i precedenti adempimenti, quindi le imprese sono tenute a inviare il MUD: i moduli e le istruzioni sono quelli già utilizzati negli anni scorsi. A disposizione ci sono diversi strumenti per la presentazione del MUD:

  • servizio mudtelematico di Infocamere: dall’inizio di febbraio è disponibile il software per la comunicazione, mentre il prodotto informatico per  il controllo formale delle dichiarazioni trasmesse dai soggetti che utilizzano software diversi da quello predisposto da Unioncamere sarà online dal 23 febbraio;
  • servizio mudcomuni.it per compilazione e presentazione telematica della Comunicazione Rifiuti Urbani e assimilati;
  • la presentazione cartacea, limitatamente ai soggetti che possono presentare il MUD semplificato, ovvero coloro che producono non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali.

Fonte: Milleproroghe, approvazione dal Senato.


Clicca qui per accedere al nostro Shop online!

Iscriviti alla newsletter: aggiornamenti settimanali su fiscale, tributario, lavoro, finanza agevolata e altro ancora!

Inserisci i tuoi dati in basso:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.