La Regione Campania attiva il Programma “Scuola Viva” in coerenza con quanto previsto nella programmazione attuativa del PO FSE 2014-2020 promuovendo la realizzazione di interventi finalizzati a rafforzare la comunità locale attraverso esperienze e percorsi di cultura e apprendimento basati sulla relazione tra scuola, territorio, imprese e cittadini.

CONTESTO E FINALITA’

Il Programma “Scuola Viva” persegue l’arricchimento del territorio e della sua comunità attraverso una progressiva e stabile evoluzione delle scuole in luoghi di incontro, quali catalizzatori di processi di partecipazione democratica ed accrescimento culturale degli allievi, dove sono favoriti l’ampliamento dell’offerta didattico formativa complessiva nonché l’integrazione e il travaso nella didattica tradizionale di esperienze laboratoriali acquisite, di attività extracurricolari, di metodologie sperimentali ed innovative, di percorsi di orientamento, continuità e sostegno. In Campania persistono ancora tassi troppo elevati di dispersione e di abbandono scolastico (tasso di dispersione scolastica del 22,2% – ISTAT 2013, superiore di oltre cinque punti rispetto a quello nazionale (17%), in progressiva diminuzione dal 2007, con segnali preoccupanti di ripresa) e di disoccupazione giovanile.

Il Programma “Scuola Viva” intende rappresentare un riferimento territoriale della filiera educativa/produttiva e, in linea con le politiche europee e nazionali per l’apprendimento permanente, mira a strutturare percorsi di rafforzamento dell’offerta scolastica e delle reti permanenti, capaci di promuovere l’innovazione sociale e l’inclusività per contrastare l’abbandono e la dispersione scolastica anche ampliando, diversificando e arricchendo le esperienze culturali e lavorative all’interno dei percorsi formativi.

Il Programma “Scuola Viva” si sviluppa con un orizzonte temporale di un triennio di cui l’anno scolastico 2016-2017 rappresenta una prima autonoma fase di attivazione. Il Programma sarà, con riferimento ai due anni scolastici successivi, dinamicamente adattato e migliorato, in ordine alle esigenze, ai correttivi e alle priorità monitorati, nel corso della prima annualità, in esito all’avanzamento degli interventi proposti e del perseguimento degli obiettivi definiti.

OBIETTIVI

Il Programma “Scuola Viva” prevede azioni proposte dagli Istituti Scolastici Statali di I e II grado della Regione Campania, ubicati prioritariamente in aree caratterizzate da disagio sociale e rischio di marginalizzazione, con l’obiettivo di contrastare la dispersione scolastica e favorire l’evoluzione degli approcci educativi, formativi e di inclusione sociale.

L’obiettivo è realizzare un insieme di azioni e strumenti in luoghi aperti e aggreganti dove i saperi sono costruiti in spazi collaborativi, flessibili e dinamici, sia all’interno sia all’esterno dell’istituzione scolastica.

In tale prospettiva, gli istituti scolastici sono chiamati a svolgere la funzione di programmazione degli interventi e di raccordo fra i vari attori del territorio, al fine di sviluppare reti collaborative tra istituzioni e operatori locali.

DESTINATARI

Le attività dell’Istituzione scolastica proponente devono essere rivolte agli studenti iscritti, agli studenti degli altri Istituti di I e II grado del territorio e ai giovani fino ai 25 anni di età, italiani e stranieri, prevedendo il più ampio coinvolgimento delle diverse fasce di popolazione. Le attività saranno libere, gratuite e aperte al territorio, per cui dovranno prevedere e garantire la partecipazione anche di adulti in generale, sia italiani che stranieri. In relazione alla dimensione ed intensità del fenomeno della dispersione scolastica sul territorio regionale si considerano destinatari privilegiati del progetto gli studenti che hanno abbandonato la scuola. Non sono ammesse e non saranno riconosciute ai partecipanti forme di compenso per l’adesione alle iniziative previste nei progetti.

RISORSE DISPONIBILI

Ai sensi della D.G.R. n. 204 del 10/05/2016, per la programmazione degli interventi del Programma Scuola Viva, le risorse del POR Campania FSE 2014-2020 destinate al finanziamento dei progetti di cui al presente Avviso, per l’anno scolastico 2016/2017, ammontano ad euro 25.000.000.

L’Amministrazione regionale si riserva, previo indirizzo giuntale, sulla base della realizzazione delle attività e dei risultati conseguiti nel corso della prima annualità di attivazione, di individuare la migliore allocazione possibile delle risorse finanziarie, anche attraverso una rimodulazione dell’assegnazione delle dotazioni finanziarie tra le azioni di cui agli obiettivi e alle priorità di investimento dell’Asse III, per consentire la realizzazione di azioni analoghe o complementari, la replicabilità delle iniziative di successo, l’ampliamento o il radicamento dei progetti sul territorio.

Gli interventi del Programma “Scuola Viva” sono riconducibili all’articolazione di seguito rappresentata:

Asse

· Istruzione e formazione.

Obiettivo tematico

· Investire nell’istruzione, nella formazione e nella formazione professionale per le competenze e l’apprendimento permanente.

Priorità d’investimento

· Ridurre e prevenire l’abbandono scolastico precoce e promuovere la parità di accesso all’istruzione prescolare, primaria e secondaria di elevata qualità, inclusi i percorsi di istruzione (formale, non formale e informale) che consentano di riprendere percorsi di istruzione e formazione.

Obiettivo specifico

· Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica formativa.

Azione

· “Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità, tra cui anche persone

· con disabilità (azioni di tutoring e mentoring, attività di sostegno didattico e counselling, attività integrative, incluse quelle sportive, in orario extra scolastico, azioni rivolte alle famiglie di appartenenza)”;

· “Stage (anche transnazionali), laboratori, metodologie di alternanza scuola lavoro per migliorare le transizioni istruzione/formazione/lavoro”;

· Azioni di orientamento, di continuità e di sostegno alle scelte dei percorsi formativi”.

MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le Scuole possono presentare la domanda di partecipazione a partire dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

Le proposte progettuali redatte esclusivamente sulla modulistica allegata al presente provvedimento, convertita in formato PDF, sottoscritta dal legale rappresentate dell’Istituto scolastico, dovranno essere inviate a mezzo PEC al seguente indirizzo di posta elettronica:

scuolaviva@pec.regione.campania.it e dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 13,00 del giorno 29/07/2016.

Farà fede la data e l’ora (ore/minuti/secondi) di invio a mezzo PEC.

La PEC dovrà avrà ad oggetto: “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL PROGRAMMA SCUOLA VIVA” e dovrà contenere come allegati in formato PDF la seguente documentazione:

  • la domanda di partecipazione (Allegato B), sottoscritta dal Dirigente Scolastico, con allegata copia del documento di identità in corso di validità;
  • la proposta progettuale e il relativo piano finanziario (Allegato C);
  • la dichiarazione di impegno da parte dei partner coinvolti dalla Scuola (enti istituzionali, associazioni di promozione culturale, associazioni di promozione sociale, cooperative, volontariato laico e religioso, terzo settore, imprese, oratori, ecc ) a prendere parte, in caso di ammissione a finanziamento, alla realizzazione dell’intervento proposto (Allegato D);
  • la deliberazione degli Organi Collegiali dell’Istituzione Scolastica per la partecipazione alla presente procedura, ovvero l’impegno alla trasmissione della stessa deliberazione prima della sottoscrizione dell’atto di concessione;

La Regione Campania non si assume la responsabilità ove la PEC contenente la documentazione

e gli allegati non venga ricevuta nei tempi utili per qualsivoglia motivo.

Ogni soggetto proponente può presentare una sola domanda di partecipazione. Richiamando l’articolo 3 del presente Avviso, nel caso di invio di più istanze da parte di uno stesso soggetto proponente sarà considerata potenzialmente ammissibile quella inviata per prima alla Regione Campania e le altre escluse.

Visita la sezione Finanziamenti agevolati di Elabora: clicca qui.

Non dimenticarti di seguire tutte le altre news su Studio Russo Giuseppe!

 Allegati:

Allegato_A

Allegato_B

Allegato_C

Allegato_D

DECRETO_DIRIGENZIALE_DIP54_11_N_229_DEL_29_06_2016

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.