Integrati i criteri e le modalità procedurali per l’assegnazione dei contributi volti a promuovere le iniziative integrate a sostegno della promozione turistica dell’enogastronomia lombarda.

CONTESTO APPLICATIVO

Dalle indagini sui flussi turistici, l’offerta enogastronomica risulta uno dei primi motivi di soddisfazione degli stranieri che visitano l’Italia e in generale, uno dei fattori di motivazione più importanti per i flussi turistici a livello globale. In Lombardia, come evidenziano i dati riportati nel posizionamento strategico di Regione Lombardia per il turismo (DGR X/651) esiste una offerta ad alto potenziale in tale ambito. Esiste oggi una forte tendenza, soprattutto in rete, a considerare il lato più esperienziale e innovativo del food e la Lombardia può candidarsi come leader mondiale, considerando anche le sperimentazioni in atto sull’abbinamento moda, cibo e design da parte di molti grandi chef lombardi. A tal fine il prodotto turistico enogastronomico di Lombardia deve essere promosso unitariamente come sistema per fare della Lombardia un luogo di contatto esperienziale e affermare la sua specificità in un contesto di crescente competizione internazionale.

OBIETTIVO

L’obiettivo e la promozione dell’offerta turistica lombarda legata alla valorizzazione delle tradizioni evocazioni eno-gastronomiche locali, anche alla luce dell’approfondimento del tema Expo 2015, declinata secondo specifici ambiti, quali lifestyle, luxury food shopping, creatività, nonchè attraverso la definizione di un’offerta centrata sulla cultura foodie, food in art, gusto e conoscenza, anche attraverso il raccordo e l’integrazione con altri ambiti oggetto di delega dell’Assessorato (quale, ad esempio, il design e il sistema distributivo di eccellenza rappresentato da ristoranti, enoteche, wine bar, negozi storici e di tradizione). Si tratta cosi di agire per consolidare l’eredità di EXPO 2015 e proiettarla in un percorso di promozione globale dell’attrattività dei prodotti, della cucina e del territorio lombardo e dell’esperienza turistica nel suo complesso.

FINALITA’ DELL’INTERVENTO REGIONALE

  • Sostegno all’attrattività turistico-integrata del territorio attraverso azioni volte a: Identificare, qualificare e promuovere itinerari del turismo esperienziale enogastronomico;
  • valorizzare sul piano turistico le produzioni agroalimentari lombarde;
  • integrare una molteplicità di soggetti nella “filiera estesa”: produzione, distribuzione, somministrazione, ristorazione, ricettività, promozione turistica e incoming (agenzie turistiche, tour operator, etc);
  • proporre una esperienza di fruizione completa sul territorio in modo da affiancare e completare il turismo enogastronomico anche con il turismo attivo, il cicloturismo, il turismo benessere, il turismo delle città d’arte, il turismo dello shopping, il turismo del business e il turismo religioso;
  • favorire la rete tra i luoghi di produzione e di distribuzione dell’enogastronomia regionale al fine di promuovere a livello turistico l’offerta dal vino e del cibo in maniera integrata con altri attrattori, con vantaggio reciproco. Particolare attenzione ovviamente a quelli, artistici, termali, del lusso come il golf, la moda o del turismo attivo e del cicloturismo;
  • targetizzare l’offerta del prodotto turistico dell’enogastronomia in ragione dei segmenti a maggiore valore aggiunto e potenzialità di crescita.

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria e pari a 1.258.000,00 € a valere sul bilancio 2015.

Le risorse saranno trasferite a Unioncamere Lombardia in qualità di soggetto gestore all’approvazione del presente provvedimento.

SOGGETTI BENEFICIARI

Beneficiari del contributo regionale sono gli operatori economici (micro e PMI) della “filiera estesa” (come definita al punto finalità), sia in forma singola che aggregata, ivi compresi gli operatori e enti fieristici.

DIMENSIONE TERRITORIALE DEI PROGETTI

I progetti di promozione e qualificazione della filiera turistica dell’enogastronomia regionale devono interessare almeno 2 territori provinciali. Sono previsti criteri premiali per progetti di scala regionale come specificato al punto criteri di valutazione.

DURATA DEI PROGETTI

Massimo 18 mesi.

DIMENSIONE FINANZIARIA DEL PROGETTO

Dimensione finanziaria del progetto: minimo 200.000,00 euro di investimento.

TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONE E ENTITÀ CONTRIBUTO

Il contributo concedibile e a fondo perduto, nella misura massima del 50% del costo totale delle spese ritenute ammissibili, nel limite massimo di 200.000,00 euro.

Visita la sezione Finanziamenti agevolati di Elabora Online: clicca qui.

Consulta l’allegato.

Non dimenticarti di seguire tutti gli atri aggiornamenti su Studio Russo Giuseppe!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.